Green Card ottenuta per matrimonio, Form I-751 e consigli practici

Green Card ottenuta per matrimonio, Form I-751

Green Card ottenuta per matrimonio

I miei post contenenti consigli pratici sulle procedure di immigrazione, sono quelli che ricevono il maggior numero di click e commenti. Mi pare quindi doveroso condividere la mia recente esperienza con il form I-751, ultima fase relativa alla Green Card ottenuta per matrimonio – ovvero la residenza permanente con durata di 10 anni.

Trovate informazioni generiche sul post La Green Card per italiani, e la mia esperienza dettagliata (come ho avuto la mia Green Card).

Nel post di oggi parlerò di cosa fare trascorsi due anni dal matrimonio, cioé compilare ed inviare il form I-751.

Ricordo che chi sposa un cittadino americano ottiene inizialmente una Green Card temporanea, della durata di 24 mesi. Un divorzio prima di questo periodo può risultare nella perdita dello status di “legal resident”.  Vale a dire, si rischia di essere rimandati a casa. Questo non avviene in casi particolari in cui si possa dimostrare che il rientro nel proprio paese rappresenti grave danno economico o emotivo per la persona. Non conosco nessuno a cui ciò sia accaduto, ma non é difficile immaginare che debba essere una situazione non auspicabile.

Per tutti gli altri, ecco come funziona…

Green Card ottenuta per matrimonio

In genere si riceve una lettera dell’USCIS con sufficiente anticipo. La lettera richiede di compilare il form I-751, noto anche come “Petition to remove condition of residence”, che si trova a questo link: http://www.uscis.gov/i-751.

Il form va inviato 90 giorni prima della scadenza della Green Card temporanea. Sono necessari i dati personali, inclusi il numero del Social Security Number e l’Alien Registration Number. Anche il coniuge deve fornire gli stessi dati, e così i figli, se ce ne sono. Figli nati in suolo americano, e quindi cittadini, non devono ovviamente fare nessuna richiesta.

Vanno poi inclusi i seguenti documenti:

  • Copia della Green Card temporanea;
  • Copia del certificato di matrimonio;
  • Due foto passaporto;Certificato di nascita di eventuali figli;
  • Contratto di affitto o di acquisto della casa a nome di entrambi i coniugi;
  • Altri documenti atti a comprovare possessione di beni in comune dei due coniugi;
  • Almeno due lettere di individui che conoscono la coppia.

Vediamo qualche dettaglio.

Nel form una sezione é dedicata all’esame biometrico. Questo significa che sarete convocati per rilasciare nuovamente le impronte digitali. Per il resto, lo scopo del form é quello di provare che il vostro matrimonio fosse in buona fede. Documenti vari che certifichino la possessione di beni in comune, sono i più utili. Secondo la mentalitá americana, i coniugi condividono tutte le cose materiali e non. Se siete fra quelli che preferiscono tenere conti separati, potreste avere qualche difficoltá. Nulla di insuperabile, ma probabilmente vi verranno richiesti ulteriori “prove”.

Quanto alle lettere scritte da amici o conoscenti, il contenuto é fondamentalmente libero. Mia cognata ha scritto di essere stata al nostro matrimonio e di andare matta per le mie lasagne. Se chiedete la lettera di referenze a qualcuno che non vi conosce particolarmente bene, e che magari potrebbe sentirsi un po’ a disagio, vi direi di suggerirgli una frase essenziale da scrivere: “to the best of my knowledge”. Se questa persona dichiara di sapervi sposati, “to the best of his knowledge”, significa che lui é in buona fede, vi crede sposati, ma in fondo non vi ha certo mai chiesto di vedere il vostro certificato di nozze.

Preparati i form e i documenti, non dimenticate di allegare l’assegno. Alla data in cui scrivo, gennaio 2017, le spese procedurali sono di $595, più $85 per l’esame biometrico, per un totale di $680.Green Card ottenuta per matrimonio

Poco dopo l’invio del plico sarete convocati per l’esame biometrico, e poi una nuova Green Card della durata di 10 anni arriverá nella vostra cassetta della posta. Vi ricordo di non portare la Green Card con voi nel portafogli, visto che riemetterla costa $300, e che comunque non é necessario, se avete con voi un altro documento come la patente.

E dopo cosa si fa? Eh, magari si chiede la cittadinanza. Il mio prossimo step nella “lista delle cose da fare”.

Continuate a leggermi, cosí vi farò da Virgilio anche per l’ultimo, importantissimo passo per far parte degli USA!

Jessica

Click Here to Leave a Comment Below

Leave a Comment: